Copenaghen: La seconda vita dei container

Nel porto settentrionale di Copenaghen, le fabbriche decimali, i pilastri di carico e i terminal portuali si stanno liberando per fare spazio allo sviluppo. Mentre queste regioni si trovano in sospeso aspettando l’assunzione di urbanità, lo studio di architettura danese Arcgency ha visto un’occasione promettente. Hanno creato Stack I e II, edifici temporanei realizzati con vecchi contenitori di spedizione (container) che servono come spazi di collaborazione per i professionisti.

hori-1hori-2

Gli edifici sono alti tre piani con pannelli isolati che incapsulano tutti i lati per formare una conchiglia ermetica, cruciale per ridurre al minimo la perdita di calore, ideale per climi freddi estremi della Scandinavia.

Costruito come sistema modulare, è facile da assemblare e la struttura grezza può essere impostata in una sola settimana. D’altra parte, può anche essere smantellato e trasportato in un’altra posizione quando richiesto. “In 80 anni o giù di lì, quando ha finito il suo roll come uno spazio commerciale in movimento, i componenti possono essere separati e riutilizzati”, afferma Simon Vinzent, co-fondatore dell’azienda.

“Il mantra è quello di tenere a mente una facile messa a punto, utilizzando materiali che possono essere successivamente riciclati”.

Sito web: http://www.arcgency.com


Arcgency uses old shipping containers to build portable co-working spaces

In the Northern Harbour of Copenhagen, decrepit factories, loading piers and port terminals are vacating to make room for development. As these regions lay barren waiting for urbanity to take over, Danish architecture company Arcgency saw a promising opportunity. They created Stack I and II, both temporary edifices made from old shipping containers that serve as co-working spaces for professionals. The buildings are three levels high with insulated panels that encapsulate all sides to form an airtight shell, which is crucial for minimising heat loss, ideal for extreme cold climates in Scandinavia. 

Constructed as a modular system, it is easy to assemble and the raw structure can be set up in just one week. On the other hand, it can also be dismantled and transported to another location when required. “In 80 years or so, when it has finished its roll as a moving commercial space, the components can be taken apart and reused,” states Simon Vinzent, co-founder of the firm. “The mantra is to keep easy dissembly in mind, using materials that can later be recycled.”

Website: www.arcgency.com

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...