Shabby Chic: Definizione di uno stile.

Shabby Chic, tutti ne parlano ma non tutti sanno cos’è.

Cercherò, dunque, di raccontare, spiegare e definire questo stile d’arredamento che sta conquistando sempre più fan anche tra i personaggi famosi: lo stile shabby chic.

La parola shabby significa letteralmente usurato, invecchiato, logoro, la parola chic la conosciamo tutti!

Shabby Chic, they all talk about it, but not everyone knows what it is. So I will try to tell, explain and define this style of furniture that is gaining even more fans among famous person: the shabby chic style. The word shabby means literally worn, aged, ruined, the word chic we all know!

Trattasi di uno stile di interior design, in cui mobili, accessori e arredi si presentano invecchiati, anzi, maggiori sono i dettagli usurati meglio è rappresentata l’anima di questo stile. Stando a questa prima e importantissima caratteristica, i mobili shabby chic potrebbero essere di qualsiasi età e materiale, ma l’effetto finale può cambiare completamente: ad esempio, un mobile laccato e moderno può essere shabbato tranquillamente, ma vediamo quali sono quelli più adatti allo scopo.

I mobili ricchi di intarsi sono trai più adatti, perché rappresentano un’età passata e, quindi, l’effetto “polveroso” delle vernici pastello ben attecchisce sulla loro superficie. Lo shabby dà al “vecchio” una seconda possibilità, riportando a nuova vita mobili che altrimenti non guarderemmo neppure.

This is a style of interior design, where furniture, accessories and furnishings are aged, in fact, the more worn details are the best represented in the soul of this style. With this first and most important feature, shabby chic furniture could be of any age and material, but the final effect can change completely: for example, a lacquered and modern furniture can be safely shipped, but we see what are the most suitable ones for purpose. Inlaid furniture is more suitable, because they are a past age, and therefore the “dusty” effect of the pastel paints is well felt on their surface. The shabby gives the “old” a second chance, bringing to life new furniture that we would not even look at.

Lo stile dei mobili che scegliamo di trasformare è molto importante nello stile shabby chic. I mobili da prediligere sono, come dicevo,quelli molto lavorati, con bugne, fregi e intarsi che allo stato naturale risultano pacchiani ma che una volta trasformati nei colori dello shabby chic diventano sublimi.

Io consiglio sempre di fare un giro nella cantina dei nonni o nel loro garage, si possono trovare cassettiere, comò, tavolini, cassepanche, sedie.. un infinità di oggetti di arredamento e mobili perfetti per la trasformazione Shabby.

Quelli meno adattabili sono i mobili lineari e moderni o meglio possiamo farlo ma non otterremo certo l’effetto finale che possiamo ottenere con i mobili con stondature, modanature, cimase e quant’altro. Se di base un mobile è molto lavorato a volte basta anche solo pitturarlo di bianco e poi abbinarlo a piccoli accessori come candele, gabbiette, cuoricini e tessuti di lino per dare un tocco shabby chic all’ambiente.

The style of furniture we choose to transform is very important in the shabby chic style. The furniture I prefer is, as I have said, the very worked ones, with bugs, friezes and inlays that once transformed into shabby chic colors become sublime. I always recommend getting around in grandmother’s winery or in their garage, you can find chest of drawers, coffee tables, cassocks, chairs .. an infinity of décor and furniture perfect for Shabby transformation.   The less adaptable are the linear and modern furniture or better we can do it but we will not get the final effect we can get with the furniture with moldings, cimase and so on. If a furniture is basically worked, sometimes just paint it in white and then match it with small accessories like candles, crayons, hearts and flax fabrics to give a shabby chic touch to the environment.

Ma da dove viene questo stile?

E’ nato in Gran Bretagna, dove si cominciano a vedere i primi barlumi di questo stile nelle grandi case di campagna. Elementi tipici che si ritrovano sono i divani chintz sciupati, vecchie pitture, carta da parati, tende candide, grandi lampadari. Non a caso lo shabby chic ha molto in comune con arredi d’epoca, soprattutto quelli in stile vittoriano, anche se è l’elemento glamour ed eccentrico a rendere lo shabby chic “diverso” rispetto a tutti gli altri stili di interior design.

Nello shabby chic significato e stile d’arredo coincidono: oltre alla casa di campagna inglese, alle influenze d’epoca e vittoriane, lo shabby chic trae la sua ispirazione da una vasta gamma di stili di arredamento, come quello svedese, quello francese risalente agli incantevoli castelli della Loira, e persino allo stile shakers americano, per il quale l’essenziale semplicità regna sovrana.

But where does this style come from?  He was born in Great Britain, where he began to see the first glimpses of this style in the big country houses. Typical items that are found are worn-out chintz sofas, old paintings, wallpaper, light curtains, large chandeliers. Not surprisingly, the shabby chic has a lot in common with period furnishings, especially those in Victorian style, although it is the glamorous and eccentric element to make the shabby chic “different” than any other interior design styles. In the shabby chic sense and style of furnishing coincide: in addition to the English country house, Victorian and Victorian influences, the shabby chic draws its inspiration from a wide range of furnishing styles, such as the Swedish one, the French one dating back to Enchanting castles of the Loire, and even the American style shakers, for which simple simplicity reigns supreme.

Il termine ‘shabby chic’ è stato coniato, per la prima volta, dalla rivista “The World of Interiors” nel 1980, diffondendosi in tutto il mondo da allora e caratterizzandosi secondo declinazioni e sfumature dettate dal proprio gusto e, soprattutto, dalle possibilità economiche! Al giorno d’oggi, infatti, lo shabby chic ha visto aumentare la sua fama grazie all’upcycling – ossia la possibilità di trasformare un vecchio oggetto/mobile/accessorio in qualcosa di nuovo, il che permette di parlare anche di Shabby Chic economico.

The word ‘shabby chic’ was coined for the first time by the magazine “The World of Interiors” in 1980, spreading all over the world since then and characterized by declinations and shades dictated by its taste and, above all, by the economic possibilities! Nowadays, the shabby chic has seen its reputation increase thanks to the upscaling – that is, the ability to transform an old object / furniture / accessory into something new, which also allows us to talk about cheap Shabby Chic.

Da segnalare il più famoso negozio Shabby Chic di New York, dove la designer d’interni Rachel Ashwell ha iniziato la sua ormai fiorente attività che oggi conta ormai diverse filiali in tutto il mondo, precisamente a Santa Monica, San Francisco, Londra, Round Top, Tokyo. Rachel Ashwell è anche autrice di diverse pubblicazioni sul tema.

Noteworthy is the most famous Shabby Chic store in New York, where interior designer Rachel Ashwell has begun its now flourishing business that now has several branches worldwide, namely in Santa Monica, San Francisco, London, Round Top , Tokyo. Rachel Ashwell is also author of several publications on the subject.

 

I COLORI SHABBY CHIC     (SHABBY CHIC COLORS): 

Abbiamo detto che lo stile shabby chic prevede la trasformazione di un mobile dapprima attraverso il colore: I mobili scuri di legno vengono verniciati usando il bianco e tutte le sue sfumature, inoltre i colori tortora e pastello sono utilizzati purché abbiano un tono dall’effetto polveroso, non sono mai colori forti o accesi ma come se avessero uno strato di polvere sopra ed è proprio questa caratteristica a renderli così amabili, sono come ovattati, morbidi e delicati.

Una volta trasformato il mobile con il colore si procede alla decorazione in stile shabby chic, dando l’effetto usurato e invecchiato tipico dei mobili antichi. La vernice spellata, scrostata, la patina di polvere, tipiche di un vecchio mobile vengono ricreate appositamente con la tecnica propria dello Shabby Chic per dare appunto un effetto vissuto al mobile.

We have said that the shabby chic style envisages the transformation of a furniture first through the color: Dark wood furniture is painted using white and all its nuances, furthermore the colors of the twigs and pastels are used provided they have a dusty effect tone , They are never strong or bright colors but as if they had a layer of dust on and it is this characteristic to make them so loving, they are as soft, soft and delicate.

Once turned the furniture with the color proceed to the shabby chic style decoration, giving the worn and aged effect typical of antique furniture. The painted, scratched powder coating, typical of an old furniture, is specially recreated with Shabby Chic’s own technique to give a real impact to the furniture.

I TESSUTI SHABBY CHIC   THE SHABBY CHIC FABRICS:

I tessuti principe dello stile shabby chic sono il lino, il cotone, e i tessuti antichi insieme abbinati in contrasto al pizzo. In camera da letto via libera ai copriletti antichi dai colori chiari, che siano fatti all’uncinetto o ricamati con volant, ricci e merletti  vanno benissimo. Bianco puro, ecru, tessuti sbiancati, fantasia con fiori d’epoca sono molto popolari e caratteristici dello stile shabby chic.

The shabby chic style fabrics are linen, cotton, and antique fabrics combined in contrast to lace. In the open bedroom with light-colored antique bedspreads, crocheted or embroidered with a flywheel, curly and lacework are fine. Pure white, ecru, bleached fabrics, fantasy with vintage flowers are very popular and characteristic of the shabby chic style.

ACCESSORI SHABBY CHIC   SHABBY CHIC ACCESSORIES:

Per arredare una casa in stile Shabby Chic non basta inserire qualche mobile “trasformato”, anche gli accessori sono essenziali. Ad esempio in una cucina shabby non possono mancare su di una credenza in stile sahbby chic una bella ed affascinante bilancia vecchia o vintage. In una camera da letto invece, potrete inserire il cassettone antico e dei pizzi e merletti della nonna ad ornare letto e cuscini;  in un salotto, una poltroncina stile Luigi XVI, credenza in stile shabby chic e lampadario con le gocce di cristallo; e per finire in un bagno shabby non potrete non appendere uno specchio con cornice lavorata e accessori in ferro o ceramica.

To decorate a Shabby Chic style house, you just do not have to put some “transformed” furniture, even the accessories are essential. For example, in a shabby kitchen you can not miss a chic sahbby style dresser in a beautiful and fascinating old or vintage scale. In one bedroom, you can insert the old chest of drawers and lace lace and lace to adorn bed and cushions; In a living room, a Louis XVI style armchair, shabby chic style chandelier with crystal drops; And to end up in a shabby bath you will not be able to hang a mirror with worked frame and iron or ceramic accessories.


 

Molti credono che lo shabby chic sia legato essenzialmente ad un arredo “total white” incantato e meraviglioso, ma in realtà le sue declinazioni sono molteplici e, la gran parte di queste dipende dai gusti di ciascuno, dal modo in cui si personalizza la casa, dalle proprie tasche: proprio perché lo shabby chic è uno stile basato sull’upcycling (recupero) e sul recycling (riciclo), proprio perché i veri amanti dello shabby amano mettere alla prova la loro manualità shabbando lo shabbabile, proprio perché è uno dei pochi stili (se non l’unico) che può essere realizzato nelle sue varie sfaccettature con l’arte del fai-da-te, questo stile gode di declinazioni, variazioni, sfumature molto diverse ma tutte ugualmente shabby.

Many peoples believe that the shabby chic is essentially linked to a “total white” enchanted and marvelous furnishings, but its declinations are many and most of it depends on everyone’s tastes, how they customize their home, from its pockets: precisely because shabby chic is a style based on recycling, just because the true shabby lovers love to try their handiwork by shabbing the shabbable, just because it is one of the few Styles (if not the only one) that can be made in its various facets with the art of do-it-yourself, this style enjoys very different declinations, variations, nuances but all are equally shabby.

Feel free to share your comment below..

 

One thought on “Shabby Chic: Definizione di uno stile.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...